Dati aggiornati alle ore 23:04 di lunedì 5 dicembre 2016

L'aggiornamento dei dati viene effettuato ogni 15 minuti

Vers. 2.6.85

A Grottammare oggi il sole sorge alle ore 07:20 e tramonta alle ore 16:33

Tendenze dell'ultima ora

Temperatura

-0,2 °C

Umidità

1 %

Pressione

0 hPa

 

Altezza base delle nubi

Altezza mt.

 

275,0

Temp. alla base

8,5

 

 Calcolo basato su: T,UR,P

Attuale

11,2

Min.

9,7

Max

12,6

Temperatura

°C

Attuale

8,7

Min.

7,9

Max

10,1

Dewpoint

°C

Attuale

11,2

Min.

9,7

Max

12,6

Heat Index

°C

UV Index

Intensità radiazione:

Molto debole

Non è necessario proteggersi

Attuale

0,0

Max

1,6

Rad. Solare (W/m2)

Attuale

0,0

Max

374,0

Attuale

85

Min.

83

Max

91

Umidità relativa

Attuale

1028,5

Min.

1027,4

Max

1029,3

Pressione atmosferica

Attuale

0,6

Max

9,8

 
 

Velocità del vento

 

Attuale

0,0

Max

13,0

Direz.

NNW

Raffiche (Gust Speed)

Attuale

261

gradi

 
 
 

Direzione - Ponente

Attuale

nc

Min.

nc

 
 

Wind Chill

 

Ripartizione direzioni del vento - Direzione prevalente :

WNW 21%

7,7 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 3 6,2 21 10,7 14,1

Direzione prevalente secondo la "Rosa dei Venti": Maestrale 30,4 %

 

Distanze percorse dai venti -

Totale: 43,8 Km - Dir. prev. NNW 16,4 Km

12,6 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 1,1 1,9 6,9 4,7 16,4

Distanza prevalente percorsa secondo la "Rosa dei Venti": Tramontana 26,4 Km

 

Precipitazioni (mm)

 

Attuale

nc

Max

nc

 
 

Rain R. (mm/h)

Totale

0,0

 
 
 
 

Oggi

Totale

0,0

 
 
 
 

Questo mese

Totale

497,5

 
 
 
 

Quest'anno

 

 

Legenda:

Temperatura:
esprime il grado d'agitazione delle molecole d'aria, impiegando una grandezza scalare chiamata appunto 'grado'. In Italia viene correntemente impiegato il 'grado centigrado', detto anche 'grado Celsius', il cui simbolo è: °C. Tale unità di misura è definita in modo che i valori 0°C e 100°C corrispondano rispettivamente al punto di fusione e al punto d'ebollizione dell'acqua a pressione atmosferica normale.

 

Punto di Rugiada (Dewpoint):
il valore di temperatura (in °C) a cui l'aria dovrebbe essere raffreddata (a pressione costante) per raggiungere il 100% di umidità relativa, ovvero, per saturarla di vapore.

 

Indice di calore (Heat Index):
utilizza la temperatura e l'umidità relativa per determinare la sensazione di calore dell'aria. Quando l'umidità è bassa, la temperatura apparente sarà minore della temperatura dell'aria, dal momento che la traspirazione evapora rapidamente e raffredda il corpo. Quando l'umidità è alta, la temperatura apparente sembrerà più alta dell'attuale temperatura dell'aria, perchè la traspirazione del corpo evapora più lentamente.

 

Evapotraspirazione (ET):

è un parametro usato in agrometeorologia. Consiste nella quantità d'acqua (riferita all'unità di tempo) che dal terreno passa nell'aria allo stato di vapore per effetto congiunto della traspirazione, attraverso le piante, e dell'evaporazione, direttamente dal terreno. È spesso indicata nei manuali con la sigla ET.

 

Densità dell'aria (DA):

è il peso di un 1 piede cubico o di un metro cubo di aria, è una rilevazione importante utilizzata sopratutto in campo motoristico ed in aviazione. Questo valore dipende dalla temperatura, dalla pressione atmosferica, dall'umidità. L'altitudine è un'altro fattore importante che ne determina il valore.

 

Humidex:

È un indice di calore introdotto originariamente in Canada, ove è, ancora oggi largamente impiegato. È utilizzato per descrivere il disagio fisiologico che può verificarsi nelle giornate umide e calde. Tale indice è sensibile in un intervallo di temperatura compreso tra 20°C e 55°C. Al di fuori di tale intervallo, anche al variare dell'umidità relativa, l'indice individua sempre le classi estreme. 

 

Indice UV:

è una misura semplice per l’intensità della radiazione UV del sole, che non riusciamo a percepire ma comunque possiamo misurare. Con più l’indice è elevato, con più intensa è la radiazione solare. L’indice UV ci permette di meglio stimare l’intensità del sole e di adottare le misure necessarie per proteggerci.

 

Radiazione solare globale

è misurata a terra su un piano orizzontale ed è l’integrale giornaliero del flusso di radiazione proveniente direttamente dal disco solare e di quella diffusa dal cielo per effetto delle nubi e dei gas costituenti l’atmosfera.


Umidità:
il rapporto tra la quantità effettiva di vapore contenuto e la quantità massima che quella massa d’aria potrebbe contenere nelle stesse condizioni di temperatura e pressione. Tale rapporto è solitamente espresso in punti percentuale. Valori inferiori al 30% denotano la presenza di aria secca o poco umida, mentre valori superiori al 70-80% sono indice di una notevole umidità (ad esempio in caso di pioggia o di nebbia).


Pressione:
potrebbe sembrare incredibile, ma un metro cubo d'aria, in condizioni standard di pressione e temperatura, pesa quasi 1.3 Kg!!! La colonna d'aria che sovrasta la superficie terrestre, concentrata per la maggior parte nella troposfera (i primi 15 Km), esercita quindi, col suo peso, una pressione che viene chiamata appunto pressione atmosferica. L'unità di misura più utilizzata dai meteorologi per esprimerne il valore è l'ettopascal (hPa), o, equivalentemente, il millibar (mb). Poiché la pressione atmosferica diminuisce con l'aumentare della quota altimetrica, i valori pressori assoluti, registrati dalle varie stazioni meteorologiche, vengono per convenzione rapportati al livello del mare. In sostanza accade che, per poter confrontare tra loro i dati rilevati da stazioni poste a diverse altezze, ci si preoccupa di fornire un valore che sia INDIPENDENTE dalla quota alla quale si è effettuata la misura. Il valor medio della pressione atmosferica al livello del mare è di 1013.25 hPa: le perturbazioni presenti nell'atmosfera spostano masse d'aria di diversa natura (fredde e secche, calde ed umide, etc.), provocando un'oscillazione di questo valore dell'ordine delle decine di hPa.


Pioggia:
l'unità di misura adottata è il millimetro, che equivale ad un litro d'acqua per metro quadrato di superficie.


Venti:
indica la direzione di provenienza del vento e la sua velocità.


Indice di raffreddamento (Wind Chill):
quantifica la sensazione di freddo percepita dal nostro corpo a causa dell'esposizione al vento. Una massa d'aria (con temperatura inferiore rispetto a quella corporea) che investe la pelle nuda, determina infatti una perdita di calore per evaporazione che è tanto maggiore quanto più è elevata la velocità del flusso d'aria stesso. Ciò comporta che il nostro corpo percepisca una temperatura apparentemente inferiore a quella effettivamente presente.

 

Wetbulb

La temperatura di bulbo umido o di bulbo bagnato è la temperatura più bassa alla quale può raffreddarsi, mediante evaporazione, una massa d'aria a pressione costante.

 

La Luna

Sorge

11:20

Tramonta

22:05

Percentuale: 40%

Luna crescente

Illuminazione

40,1185

Angolo

78,6016

Pross. luna piena

14/12/2016 0:06:41

Pross. luna nuova

29/12/2016 6:54:27

Giorno

9h 13m

Notte

14h 47m

Il Bollettino MRP

Il bollettino di ieri


Giorno

Mese

Anno

Marea

orario/mt.

Alta

05:07

0.44

Bassa

20:27

0.12

Alta

10:29

0.42

Bassa

19:31

0.07

Adesso

0.18

 

GRAFICO

SETTIMANA

TABELLE

Wet bulb

°C

Attuale

10,3

Min.

9,1

Max

11,6

ET

mm

Attuale

0,3

Oggi

0,8

Mese

3,0

DA

Kg/m3

Attuale

1,3

Ensamble GEFS

Previsioni delle

Marche

Clicca per ingrandire

Visione ottimizzata 1024x768 pixel

Imposta come tua

"Pagina iniziale"

di Internet Explorer

Webmaster

Disclaimer

Resp. della stazione

Riego Gambini

Il mio stato

by meteorivierapicena.net HT